Nell'estate del 1997 abbiamo creato con la VITA*CARD la prima Energy Card della nostra attuale gamma. Oggi offriamo sette diverse Energy Card, che vi presentiamo su questo sito e nel nostro WEB-Shop. Le Energy Card sono stati progettati principalmente per rivitalizzare l'acqua, le bevande e il cibo. A parte questo - come vedrete - le nostre Energy Card offrono ulteriori interessanti possibilità di applicazione!

Le Energy Card sono state progettate principalmente per rivitalizzare l'acqua, le bevande e il cibo. A parte questo - come vedrete - le nostre Energy Card offrono altre interessanti applicazioni!

Applicazione

Per dinamizzare e per informare l'acqua, basta mettere l'Energy Card di vostra scelta per 3 minuti sotto un bicchiere o una caraffa di acqua fresca. Questo periodo di tempo è perfettamente sufficiente per trasferire le informazioni della Energy Card. Naturalmente si può lasciare la Energy Card sotto la caraffa tutto il giorno (e durante la notte). Basta riempirla con acqua fresca di tanto in tanto ;-)

Con le Energy Card potete anche vitalizzare altre bevande come succhi di frutta, tè, caffè o vino. Sentitevi liberi di sperimentare un po'. Forse noterete anche voi che il gusto della bevanda cambia: molti utenti pensano che le bevande siano più "rotonde", che il gusto sia più gradevole e soprattutto che il cibo sia digerito meglio.

A questo proposito raccomandiamo in particolare la FOOD*CARD.

Produzione delle ENERGY*CARD

Le nostre Energy Card sono realizzate a mano nei nostri laboratori in Germania con silicio cristallino puro (funge da vettore di informazioni), gomma vegetale colorata e/o con lamina di rame, foglia d'oro o foglia d'argento.

Dopo il processo di tachionizzazione - che ho sviluppato nel 1997 - plastifichiamo le Energy Card per proteggere la loro struttura fine dall'usura. Per non danneggiare la vostra Energy Card vi consigliamo quindi di non rimuovere la plastificazione (non ne riduce l'efficienza).

Analisi (metodo Masaru Emoto): Per pura curiosità, nel 2012 abbiamo deciso di far analizzare lo spettro energetico delle nostre Energy Card con il metodo sviluppato dallo scienziato giapponese Dr. Masaru Emoto. Nel novembre 2012 abbiamo contattato i due ricercatori svizzeri dell'acqua Sarah Steinmann e Ernst F. Braun e abbiamo chiesto loro un'analisi dettagliata delle Energy Card tachionizzate.

Per effettuare le analisi, una piccola fiala è stata riempita con acqua distillata a vapore e posta sulle Energy Card per un certo periodo di tempo.

Successivamente sono state prelevate 22 gocce con una pipetta per ogni singolo campione, distribuite su piastre Petri e surgelate a -30°C.

Dopo un certo periodo di tempo, le capsule di Petri con le gocce congelate vengono fotografate al microscopio (ingrandimento fino a 500x). Sulla sommità di queste gocce possono formarsi forme simili a fiocchi di neve, che permettono una chiara affermazione sulla qualità dell'acqua. L'acqua pulita, come quella di sorgente, forma sempre strutture esagonali; l'acqua inquinata non lo fa mai!

Poiché per l'analisi delle Schede di Energia è stata utilizzata acqua distillata a vapore, che in linea di principio non può formare cristalli (vedi foto di esempio), abbiamo dovuto supporre che non sono state trovate forme cristalline. Tanto più sorprendenti - secondo la dichiarazione del laboratorio specializzato - sono stati i risultati ottenuti.

Nella rubrica "Cristalli d'acqua" ho pubblicato tutte le immagini. Buon divertimento ;-)

>• GOLD*CARD
>• SILVER*CARD
>• COPPER*CARD
>• GREEN*CARD
>• VITA*CARD
>• FOOD*CARD
>• NAOS*CARD

>• Cristalli d'acqua