Studio sull'acqua * Estate 2002

In una vasta serie di test per studiare la qualità dell'acqua sono stati esaminati vari campioni di acqua minerale e di sorgente provenienti da tutta Europa. I campioni analizzati sono stati poi confrontati in termini di qualità. Tutti i campioni sono stati sottoposti alle stesse condizioni di prova esaminando i parametri precedentemente definiti. Da un lato sono stati determinati i fattori visivo-qualitativi dall'analisi dei cristalli e dall'altro sono stati esaminati i seguenti parametri chimici:

>• ossigeno
>• pH
>• conducibilità in mS/cm
>• residuo secco in mg/litro
>• tenore di nitrati in mg/litro
>• potenziale Redox
>• tutti i parametri dell'ordinanza tedesca sull'acqua potabile (TVO)

All'interno dell'analisi dei cristalli la valutazione viene effettuata secondo i seguenti 6 parametri: formazione - forma - propagazione - configurazione angolare - intensità dei cristalli e zona scura

In un procedimento speciale, i due campioni d'acqua sono stati poi cristallizzati e fotografati dal laboratorio.

Per una chiara comprensione, le fotografie sono suddivise in tre livelli di ingrandimento: 40x, 100x e 400x. Questi ingrandimenti consentono una classificazione ottimale della qualità.

Analisi - con Aquaflow/Aquivator

Nella figura A1 si può osservare una cristallizzazione regolare, che si diffonde su tutto il quadro. Non ci sono forti concentrazioni di cristalli con strutture angolari a 90°, che erano presenti nel campione neutro. Queste rappresentavano informazioni inquinanti che hanno dato alla struttura del cluster un'impronta negativa.

Anche se gli inquinanti non sono più presenti nell'acqua in senso chimico, le strutture a grappolo esistenti dell'acqua portano normalmente queste informazioni in più. Tuttavia, questo effetto di memoria è stato chiaramente neutralizzato, in modo che il campione è stato migliorato qualitativamente.

Nella Figura A2, tuttavia, oltre alle variazioni positive delle strutture angolari in direzione dell'angolo naturale di 60°, sono mostrate anche alcune strutture angolari a 90°. Sebbene questi siano molto ridotti e dimostrino che le informazioni inquinanti e la compressione dei cristalli sono state ridotte, l'effetto non è stato così forte da permettere una trasformazione completa.

A questo proposito, permane un pericolo residuo di calcificazione e di informazione sugli inquinanti, che impedisce al campione di ottenere un valore di picco assoluto, come nel caso dell'acqua di sorgente pura. Nel complesso, tuttavia, l'effetto può essere classificato come chiaramente positivo.

La figura A3 mostra chiari cambiamenti rispetto al campione neutro in questo punto. Compaiono strutture ad angolo di 60°, alcune delle quali rappresentano addirittura cristalli a forma di stella, poiché si trovano solo in acque sorgive di alta qualità. A questo proposito, una rivalutazione energetica del campione d'acqua ha avuto luogo dopo che l'acqua del rubinetto è stata trattata con il nastro in fibra di vetro tachionica.

A livello biologico si è così verificata una forte rivalutazione, che porta ad un bilancio energetico positivo. Il metabolismo del consumatore viene stimolato e l'escrezione di sostanze inquinanti da parte dell'acqua qui trattata è meglio supportata rispetto al campione neutro. L'organismo del consumatore viene rianimato da questo campione d'acqua, cosa che non era il caso del campione neutro.

Conclusione: la rivalutazione biologica del campione d'acqua è stata significativamente più forte di quella tecnica. Tuttavia, poiché il nastro in fibra di vetro tachionica funziona in modo puramente biofisico ed energetico, ciò può essere considerato molto positivo. In caso di forte durezza dell'acqua, può essere necessario applicare una procedura fisica. Riteniamo che questo sistema sia buono.

Sommario dell'analisi dei cristalli 2002: Il campione esaminato con il sistema Tachyon mostra un netto miglioramento della qualità rispetto al campione neutro. Mentre nel campione neutro apparivano forti strutture angolari a 90° e cristalli lineari, questi potevano essere neutralizzati in molte parti. A questo proposito, è stato raggiunto un miglioramento della qualità dell'acqua, che si riflette in un minor rischio di calcificazione.

Oltre alla neutralizzazione dei vari fattori dannosi, è stato possibile determinare una chiara fornitura di energia dopo il trattamento con i tachioni. Le forze vitali nel campione sono significativamente aumentate rispetto al campione neutro, che si esprime nelle strutture cristalline a forma di stella. C'è stata un'approssimazione all'angolo di 60°, come solo per i campioni di acqua di sorgente.

L'aumento del potenziale energetico del campione è così evidente che quando si beve quest'acqua, l'energia viene chiaramente fornita al consumatore. Questo non è stato il caso del campione neutro, poiché in questo caso il bilancio energetico era piuttosto negativo.

Con l'aumento della forza vitale nell'acqua, è aumentata anche la capacità di disintossicazione dell'acqua dopo l'applicazione con i tachioni, cosicché anche qui si può osservare un miglioramento qualitativo. A questo proposito, c'è stato un miglioramento della qualità sia a livello biologico che tecnico. Tuttavia, il miglioramento a livello biologico è stato più forte che a livello tecnico, per cui c'è ancora un leggero rischio di calcificazione. Nel caso di acqua altamente calcarea, può essere necessario integrare un filtro aggiuntivo per produrre una qualità ottimale dell'acqua. Nel complesso, tuttavia, il sistema si è dimostrato positivo e fornisce al consumatore un chiaro vantaggio, cosicché questo campione è chiaramente valutato meglio del campione neutro.

Commento sui parametri chimici: Anche le indagini chimiche hanno portato ad un cambiamento chiaramente positivo, che ha un effetto corrispondente sui consumatori.

Ad esempio, il potenziale redox è stato notevolmente migliorato, rendendo l'acqua più resistente ai germi. Il valore del pH è leggermente aumentato, ma questo rientra nella tolleranza. La misurazione della conducibilità ha mostrato valori simili a quelli del campione neutro. Il residuo secco rientra nella tolleranza simile al campione neutro. Il valore dei nitrati è stato leggermente ridotto. Il valore dell'ossigeno è aumentato a causa dell'applicazione del metodo, che è chiaramente positivo, perché il contenuto di ossigeno è sicuramente un parametro importante per quanto riguarda la qualità dell'acqua. Questo dà al campione d'acqua un vantaggio nella valutazione finale.

>• torna alla categoria principale studi scientifici