L'oro ha rappresentato da tempo immemorabile splendore, ricchezza, abbondanza e anche saggezza. A livello fisico, il colore "oro" è associato all'intestino tenue e crasso, ai nervi e anche alla pelle. La regione intorno all'intestino tenue e crasso, situata tra il coccige e il plesso solare, è anche la regione della paura, la sede dell'ansia. La nauseante sensazione di ansia non si trova nella testa, ma intorno all'ombelico. Anche le cosiddette farfalle non sprofondano nella testa, ma nell'addome. Questo colore aiuta a risvegliare talenti e capacità dormienti e a renderli visibili al mondo esterno.

La pelle rappresenta anche il contatto con il mondo esterno. Quindi, se siamo controllati dalle paure nelle nostre azioni, questo si manifesta spesso in "impurità" della pelle. Non ci si sente a proprio agio nella pelle. L'oro come colore aiuta ad affrontare le vecchie e profonde paure e ad arrivare alla radice di esse. Questo colore può aiutare a promuovere la fiducia in se stessi e ad armonizzare le carenze di autostima.

Alcuni rifiutano questo colore per non attirare l'attenzione. Questo è spesso connesso con le esperienze della prima infanzia, con la "programmazione" e la "regimentazione".

In quali situazioni questo colore può essere utile?

>• quando sono incline alla depressione
>• in caso di mancanza di autostima
>• per avere più coraggio e determinazione
>• se ho l'impressione di essere un fallito
>• per connettermi con la mia saggezza interiore


>• sezione successiva: giallo

>• torna alla categoria principale La teoria dei colori