Il medico iraniano-americano Dr. Fereydoon Batmanghelidj riassume i suoi anni di ricerca in relazione all'acqua con una tesi interessante: "La maggior parte delle malattie della civiltà non sono il risultato di un metabolismo difettoso, ma i segnali di sete del corpo. È un paradosso: anche se assumiamo grandi quantità di liquido, il nostro corpo soffre di disidratazione. Il motivo: la maggior parte delle nostre bevande ha effetti collaterali devastanti". Il Dr. Batmanghelidj ha notato che principalmente i pazienti che bevono solo bevande dietetiche hanno guadagnato un peso enorme.

Non sorprende che negli USA vivano così tante persone in sovrappeso, perché oltre l'80% delle bevande consumate negli USA contengono caffeina, che a sua volta agisce sul cervello come una droga e può causare tutti i segni di dipendenza. La caffeina stimola i reni e ha un effetto drenante. Poiché l'acqua non rimane nel corpo abbastanza a lungo, la gente beve così tanta cola.

Inoltre, i suoi studi hanno rivelato che questi pazienti interpretano male i segnali del loro corpo: supponendo di aver bevuto abbastanza, credono di avere fame e mangiano più di quanto il loro corpo abbia effettivamente bisogno. La ragione di ciò è chiamata ATP (adenosina trifosfato). È un composto chimico nel nostro cervello che è responsabile del rilascio dell'energia immagazzinata.

Inoltre, è stato scoperto che la caffeina abbassa la soglia di reazione dell'accumulo di ATP, le riserve di energia delle cellule cerebrali vengono attivate e ci si sente rafforzati. Le bevande zuccherate sembrano soddisfare il fabbisogno energetico del cervello e riempire parte delle riserve, cosa che non avviene con le bevande dolcificate artificialmente!

La conseguenza è chiara e imprevedibile: nascono sentimenti intensi di sete e di fame. La chimica del nostro corpo è perfettamente equilibrata; almeno questo è ciò che pensiamo. Perché il nostro corpo sa esattamente che le "cose dolci" gli forniscono energia. Il fegato apre i suoi recettori, si adatta all'assorbimento degli zuccheri e rallenta la conversione delle riserve di proteine interne e di amido.

Tuttavia, poiché non viene fornito zucchero "naturale", il fegato invia al cervello le seguenti informazioni: Fame !!!

Per quanto possa sembrare folle: è stato dimostrato più volte che la sensazione di fame causata dai dolcificanti può durare fino a 90 minuti - anche se il corpo ha già ingerito abbastanza cibo! ... Le persone che, per motivi dietetici, evitano erroneamente le bevande zuccherate, mangiano più di quanto il loro corpo abbia realmente bisogno.

Per tutti coloro che vogliono perdere peso, le bevande leggere e senza zucchero non sono altro che una promessa di salvezza. La pubblicità promette che queste bevande ti fanno dimagrire e sono ancora più salutari delle classiche bibite analcoliche. Hmmpf !!!! Ma, che ci crediate o no, centinaia di studi scientifici, che sono stati condotti per anni su questo argomento e sono stati realizzati, giungono a risultati completamente diversi: Le bevande "ipocaloriche" danneggiano i denti e promuovono cancro. La ricercatrice Hannah Gardener ha riferito nel settembre 2012 che studi pertinenti dimostrano chiaramente che il consumo giornaliero aumenta il rischio di un attacco di cuore o di ictus del 48 per cento.

>• torna alla categoria principale Acqua