I tachioni preferiscono rimanere nelle aree naturali, dove la vita è appena germogliata. Nelle grandi città ce ne sono meno. Nel deserto non ce ne sono così tanti, ma sulla riva del mare ce ne sono molti di più.

Forse c'è una connessione tra ioni polarizzati negativamente (importanti per la nostra salute) e tachioni. L'aria in montagna ha circa 10'000 ioni polarizzati negativamente per metro cubo ... nelle grandi città ce ne sono circa altri 500... e negli uffici circa 20 ioni negativi per m3. Beh, salute! Non c'è da stupirsi che le persone che passano la giornata in ufficio si sentano spesso malsane.

C'è anche una spiegazione corrispondente per il numero crescente di attacchi cardiaci, che si verificano soprattutto durante un periodo atmosferico di favonio: le alte masse d'aria raggiungono le regioni più basse dove la pressione dell'aria è più alta. Queste masse d'aria vengono compresse molto rapidamente e quindi riscaldate.

Questo, a sua volta, porta ad una ricarica elettrica in ioni polarizzati positivamente - non a favore della salute -. Anche in inverno, l'energia solare relativamente bassa fa sì che gli ioni negativi si formino solo in piccole quantità. Lo sapevate che alcune cliniche hanno iniziato a non eseguire operazioni più grandi e pericolose in condizioni meteorologiche di Föhn?

Un tachione può essere una particella teorica eppure esiste. Anche se molti scienziati non vogliono ancora ammetterlo. I tachioni rappresentano un'unità di energia/materia che può cambiare il suo stato molto rapidamente e quasi senza soluzione di continuità.

In generale si può dire che i tachioni funzionano generalmente in tre fasi:

1) Equilibrio 2) Purificazione 3) Rafforzamento

I tachioni "risvegliano" le informazioni originali di tutta la materia e di tutti gli organismi. Ecco perché i test effettuati con acqua, piante e animali sono sempre sorprendenti.

Più di 2500 anni fa, il tema degli atomi e, indirettamente, dei tachioni è stato oggetto di molti dibattiti nel Mediterraneo. Sotto i sani cipressi e gli olivi, i due filosofi greci Democrito e il suo maestro Leukippos hanno parlato e hanno riflettuto se una mela, una pera o un capello potevano essere tagliati in pezzi sempre più piccoli. E questo infinitamente spesso.

Riassumono che da un certo momento in poi non era più possibile un'ulteriore divisione. A un certo punto, era arrivato il momento in cui c'era un piccolo pezzo che poteva essere chiamato semplicemente un capello, una pera o una mela. Hanno dato a questa particella il nome "atomos", che significa indivisibile.

I due filosofi giunsero così all'assunto che ogni oggetto che poteva essere toccato, che tutta la materia è costituita dalle particelle più piccole, impercettibili e indivisibili. Come correttamente assunto da Democrito, c'è un vuoto tra i singoli atomi. C'è anche un vuoto tra il nucleo atomico e gli elettroni che lo circondano. Esattamente come è il caso della terra <> luna. Questi spazi vuoti sono pieni di energia - sono sempre pieni di tachioni.

Quanto pensi che sia grande un atomo? Gli scienziati pensano che la parete di una bolla di sapone sia così sottile che solo 1'000'000'000 (un milione) di pareti di bolle sovrapposte danno uno spessore di un centimetro.

Nel XIX secolo, durante la ricerca sui gas, il fisico viennese Loschmidt calcolò che gli atomi di idrogeno sono così piccoli che solo una catena di 1 milione di tali atomi raggiunge lo spessore del filo della ragnatela di un ragno. Il fisico francese Ampère e il fisico italiano Avogadro, sempre nel XIX secolo, sostengono che un grammo di idrogeno contiene circa 602.000 miliardi di atomi e un grammo di aria contiene circa 25 miliardi di molecole. Oggi i fisici "sanno"... ovunque da ;-) ... che gli atomi più grandi sono appena 0,0000000000005mm - cioè 5 miliardesimi di millimetro. Parlano di 5 angstrom.

L'emoglobina che ha colorato di rosso il nostro sangue, una grande quantità di molecole. Ognuna di queste molecole, a sua volta, è composta da circa 10.000 atomi. Fate i conti... e ricordate: i tachioni sono ancora più piccoli ;-)


>• sezione successiva: Prove di efficacia

>• torna alla categoria principale Tachioni