Questo è probabilmente il più noto mudra di tutti. Praticamente ovunque è conosciuto come "santo mudra" ed è usato da molti yogi e da persone che si dedicano alla contemplazione interiore.


Unendo delicatamente i polpastrelli del pollice e dell'indice, ci si connette simbolicamente con DIO.

Questo termine è qui inteso come energia cosmica dell'amore.

Il pollice rappresenta la nostra "divinità" intrinseca; l'indice rappresenta il nostro subconscio e la fiducia in noi stessi. Un momento di introspezione, accompagnato da questo mudra, trasforma l'aggressività interiore e crea lo spazio per permettere che una sensazione di pace e serenità si sviluppi nel cuore e in tutto il corpo.

Quindi, usate questo mudra quando le emozioni che coinvolgono la violenza vi dominano o quando vi trovate di fronte a situazioni pericolose e aggressive.
Questo mudra - eseguito con entrambe le mani - vi aiuterà a calmare il corpo, la mente e l'anima in un tempo molto breve. Cura l'insonnia e l'ansia mentale, allevia la tensione, la depressione e la sonnolenza.

Un "must" per tutti coloro che vogliono sviluppare capacità telepatiche e per tutti coloro che vogliono raggiungere capacità soprannaturali.


>• sezione successiva: Kubera Mudra

>• torna alla categoria principale Mudras